Signori, si chiude!
IL MIO SATIE SUL SITO DI SONY

Vi presento Digital Life Style

Copertina_dls01Eccolo qua. E' il primo numero di Digital Life Style, un mensile che si occupa di tecnologia, creatività e, soprattutto, di stile di vita.

Finalmente una rivista che ha riscoperto il valore del cuore. Questo cuore che si sta dimenticando di esistere e presto anche di battere. Non c'è più cuore nella tv in chiaro, ce n'è sempre meno in radio, sta sparendo dai giornali e dalle riviste. Sta smettendo di battere anche tra di noi.

Ecco perché sono felice che il progetto, voluto da Mauro Fabbri, abbia preso vita e sia così riuscito a far ribattere quel cuore che la troppa tecnologia stava cercando di sopprimere.

Io sono un grande sostenitore della tecnolgia, ma non ho mai dimenticato l'anima. E questa rivista potrà aiutare gli altri a ricordarsi di averne una.

Se avete perso il primo numero, potete leggere l'articolo che ho scritto... e per chi è molto curioso... ecco la copertina del secondo Dls_02numero adesso in edicola, dove si parla di Giappone, di tendenze, di robot, di sesso e, naturalmente, di anima... anzi, di "anime"!

Commenti

joe

avete bisogno di un collaboratore per articoli!

lavoro da 14 anni nel mondo della comunicazione nell'area ICT, fare comunicazione all'interno di una impresa è noiso e falso!

ho esperienza come collaboratore di riviste di settore... niente a che vedere con quello che descrivi tu!

buon anno!

joe

joe

ciao stefano,

io da anni (14 per l'esattezza) lavoro nel mondo dell'ICT occupandomi di comunicazione e marketing: sinceramente, per i prodotti che tratta l'azienda per la quale lavoro non trovo molto entusiasmo per il lavoro che faccio! e poi la comunicazione fatta all'interno di un'azienda non è sincera, non è oggettiva ed è poco fantasiosa. Ho qualche esperienza come collaboratore per riviste, se aveste bisogno di un collaboratore estemporaneo, sono a disposizione!

buon anno!

Federica

Non riesco a leggere l'articolo...uhm...
Comunque la rivista sembra molto interessante, sono sincera non l'avevo mai vista prima, ma rimedierò..

sergio

questa non me la perdo!...è un po che non vengo qui sul tuo sito, sto andando già in edicola ciao un abraccio "in ricordo dei vecchi tempi"

Eliselle

E' una gran rivista. Ho segnalato alla redazione pure il mio portale e la sottoscritta, chissà...

MicioMacio

Si. Vero. Io soprattutto che sono un sensibilone voglio che si faccia qualcosa per non far si che l'immagine distrugga il significato delle cose. Grazie galla!!!

Biancoleone

Gentile Stefano,
per la prima volta sento parlare di questa rivista, e considerando il mio interesse in qualunque materia, acquisterò sicuramente il mensile. Personalmente osservo la tecnologia con timido distacco, ma comunque resto aperto alla conoscenza, purché essa sia costruttiva per ogni essere umano. Ho letto il tuo articolo e devo dire che sei davvero appassionato ed esperto in tutto ciò che si lega all'innovazione. Vorrà dire che data la mia curiosità fanciullesca, raccoglierò nozioni anche in questo mondo tecnologico, per me in gran parte da scoprire. Ciò che veramente mi attrae, è il fatto che anche nel razionale, possa esistere l'irrazionale; come dire Anima, nel materiale. Desidero gridarti il mio incoraggiamento per qualunque tua iniziativa e sfida... hai le capacità per imbatterti nell'arcano futuro.

BIANCOLEONE

Gianluca

Ciao Stefano,
complimenti per l'articolo. Sono contento che ti sia rimesso in "gioco" (in questo caso nel ruolo di articolista). Bene così, bisogna sempre darsi degli obiettivi. In bocca al lupo!!!

Fabrizio

Beh, io ho nostalgia di come veniva vissuta la tecnologia, un passo alla volta, l'emozione nello scoprire che il tuo amico di pianerottolo possedeva l'Atari, o l'ultimo gioiello elettronico della Mattel...insomma, la tecnologia mitizzata, quella che sapevi che era dietro l'angolo ma patrimonio di pochi. Oggi un pò mi confonde, anche se mi lancio senza paracadute nel suo bacino. Frena però, per affascinare. O moriremo senza aver digitato l'ultimo pin. Let's Digital "Soul" Life...
Duplex è anche un pessimo film ;)

http://www.faber3.blogspot.com/

Galla

Certo che mi ricordo il "duplex"... io l'avevo!
Siccome poi la signora agganciata a me non poteva mai telefonare, spesso teneva la cornetta sganciata per farmi dispetto!
Nostalgia? Proprio per niente! Almeno del duplex!

I commenti per questa nota sono chiusi.