L'ignoranza del NO!
Obama. Sì, io c'ero.

Le primarie del Circo Massimo

Veltroni3A cosa è servita sabato la manifestazione contro il governo promossa dall'opposizione? A eleggere Walter Veltroni, naturalmente.

Dopo la pesante perdita di consenso del dopo elezioni, Walter doveva dimostrare di essere il vero nuovo leader dell'opposizione e, non potendo organizzare nuovamente le primarie, ha deciso di far scendere tutti in piazza per gustarsi il bagno di folla che tutti i leader hanno bisogno di concedersi.

Per rendere la scelta ancora più netta, ed evitare quindi che ci potesse essere un altro leader, il caro Veltroni ha pensato bene di spiazzare qualche giorno prima del corteo il suo più probabile rivale: Antonio Di Pietro.

Primarie al Circo Massimo, dunque, in un Italia che è ormai circo massimo.

Commenti

Toti!

Ciao Stefano, condivido il tuo punto di vista e quello dei post qui sopra pubblicati.
Di tutta quella giornata, la cosa che più mi ha divertito è stata vedere i tg nazionali sbilanciarsi sulle cifre dell'evento, ho sentito addirittura un 2milioni by rai3.
Forse le balle che riescono a raccontare questi signori in campagna elettorale possono raggiungere cifre simili..

3my78

Ciao Stefano,
prima di tutto mi fa piacere vedere il tuo blog in quanto sono un tuo vecchio sostenitore. Da quando facevi Usa Today su Italia7 a ConsoleMania, grandissima rivista :-)

Per quanto riguarda il topic, penso che Veltroni farebbe bene a non "pubblicarsi" come oppositore al PDL, in quanto sappiamo bene, vedi i fatti, che non è per niente opposizione. L'unica cosa buona di quella giornata è stato il banchetto IDV contro il Lodo Alfano... che lui si è ben guardato dal sostenere.

Quoto il finale; l'Italia è un circo... massimo ancora no, ci sarà tempo per peggiorare;-)

Catello De Martino

DA qualche anno vivo a Roma. La città ha di per se i suoi problemi. Grazie a questo AMANTE della sua città mi sono trovato nel mezzo di un disastro esagerato. Ma dico io, proprio quando c'era il Linux Day mi doveva rompere la p....e?

I commenti per questa nota sono chiusi.