Il Mac ha perso la fiducia
Il potere della rete: l'informazione che non c'è.

Quella sfiga che ci fa ridere

Avenue_q_musical Ha debuttato a Roma Avenue Q, il musical americano vincitore di tre Tony Award che racconta la vita sfigata di tutti i giorni attraverso le facce di pupazzi più o meno pelosi.

Tutto è raccontato e cantato: il precariato, il razzismo, i sentimenti, l'omosessualità, il matrimonio, l'amicizia, i sogni. Soprattutto i sogni che si allontanano sempre di più dopo ogni minuto che passa.

Un musical irriverente, ironico, amaro e divertente che ha conquistato la platea del Teatro Olimpico e che spero riesca davvero a conquistare gli italiani. Soprattutto i giovani che sono poco abituati ad andare a teatro. Perché se musical come LA BELLA E LA BESTIA fanno dormire ma rendono molto per coreografie, scene e costumi, altri come AVENUE Q (Via Della Sfiga), sanno dare emozioni senza avere né costumi e né scenografie.

Bravo Stefano Genovese che l'ha diretto e tradotto. Bravi gli interpreti. Bravi tutti ad averci creduto. Io ci credo. Ora tocca agli italiani.

P.S. I pupazzi della versione italiana sono stati disegnati da Arturo Brachetti

Commenti

I commenti per questa nota sono chiusi.